Viaggi Interstellari - Propulsore Nucleare "Mega"

viaggi interstellari motore antimateria

 

Sigla altisonante "MEGA" è l'acronimo di Mach-Effect Gravitational Assist invenzione "stellare" che il professore emerito di fisica di Fullerton (California), Jim Woodward, ha concepito per rendere più vicina la possibilità di viaggi spaziali, con esseri umani, nei sistemi stellari prossimi al nostro.

Un’idea certo non nuovissima ma è il metodo innovativo che Woodward ha elaborato per raggiungere lo scopo. La tecnologia primaria è quella di accelerare lentamente nelle fasi iniziali la navicella, per poi proseguire incalzando per un tempo molto lungo. Come si sa, nel cosmo attrito non esiste, il propulsore MEGA aumenterà sempre l’accelerazione fino al raggiungimento di velocità quasi relativistiche, ossia velocità vicine a quella della luce (299.792 Km/s)

Vediamo qual'è il "segreto" di come si può accelerare una navicella in questo modo. Astronave Enterprise da pinterest

E' grazie ad un reattore nucleare situato a bordo della stessa navicella in grado di fornire Energia Elettrica per tantissimo tempo...decenni, qui l'energia generata andrebbe a far vibrare decine di migliaia di volte al secondo dei minuscoli cristalli. Un  fenomeno starordinario, una tecnologia che Jim Woodward intende applicare per le navicelle stellari del futuro e che si basa sulle equazioni dello stesso Einstein, ovvero se l’energia di un oggetto muta, vengono modificati anche lo spazio e il tempo intorno all’oggetto (Star Trek docet). L'azione di eccitazione di minuscoli dischi piezoelettrici effettuata contemporaneamente sulla massa e lo stato energetico cambiano e, grazie ad un fenomeno di spinta senza reazione, in questo modo, la navicella, teoricamente, dovrebbe iniziare ad accelerare piano - gradatamente ma indefinitamente.
Pensate ad un'idea fole ? No... si tratta di un’idea concreta, visto che nel 2017 al team di Woodward è stato assegnato anche un finanziamento nel contesto del programma Innovative Advanced Concepts della NASA

 Star Trek Warp Field

Grazie a questo finanziamento della NASA, Jim Woodward, insieme a suoi collaboratori, ha progettato non solo il sistema MEGA ma ha ideato anche un veicolo spaziale automatico senza equipaggio denominato SSI Lambda, tramite il quale si potrebbe sperimentare il nuovo motore in tempi stretti.

Questa nuova "Enterprise" (n.d.a.) vanta migliaia di unità MEGA ridimensionate e messa in orbita intorno alla Terra per testare le performance del nuovo motore nello spazio.
Il solito establishment scientifico integralista si è dichiarato totalmente scettico in relazione al progetto MEGA ma è meglio usare la "formula" Non poniamo limiti alla Provvidenza e già qualcuno negli ambienti di ricerca, lascia intendere che se anche ci fosse una probabilità su un milione per raggiungere l’obiettivo, forse vale la pena insistere visti i vi nuovi orizzonti dei viaggi Interstellar...i

 Interstellar 2014 film da cine occhio

 Alberto Negri

 

Contributi e fonti: Notiziescientifiche.it - Cineocchio - Wikipedia - Pinterest - Tecnoandroid