Cippo 382

Cippo 382

Il mistero Majorana è stato trattato da molti, ed oggi più che mai è tornato alla ribalta in maniera preponderante, ne parlano trasmissioni radiofoniche e programmi televisivi RAI, del caso se ne sono occupati giornalisti, scrittori e registi di rilievo, anche noi di Spazio Tesla (nel nostro piccolo) abbiamo deciso di dedicare l'anno 2019 ad un focus particolare sul grande scienziato.

Proprio un giorno prima della produzione del nostro Majorana Day, del 15 Dicembre 2018, in un tardo pomeriggio, ho ricevuto la cordiale telefonata dello scrittore Aurelio Pelle, già Sindaco di San Luca in Aspromonte (RC) dal 1980 al 1984, una telefonata da un lato curiosa ed altrettanto interessante, nella quale Aurelio Pelle, mi ha descritto con dovizia di particolari, quella che per lui, potrebbe essere un'ipotesi radicata, sulla figura dello scienziato misteriosamente scomparso nel nulla nel 1938.

Aurelio Pelle e Telemia Roccella JonicaAurelio Pelle (qui a sinistra lo vediamo in giacca scura intervistato il 14 Dicembre a Telemia sul caso Majorana), mi ha rivelato in quella telefonata che Ettore Majorana, una volta lasciata Palermo a bordo del piroscafo, si sarebbe diretto verso la Calabria e più precisamente nel paese dello scrittore-giornalsta e sceneggiatore Corrado Alvaro di lì, forse prendendo spunto dal romanzo di PirandelloIl fu Mattia Pascal”, Majorana avrebbe cambiato vita adottando il nome di Giovanni Carlino "nato a Polistena il 6 gennaio 1890 e deceduto a San Luca (RC) in data 8 gennaio 1962" e lavorando come orologiaio, nonostante la sua indole estremamente riservata, Majorana (alias Giovanni Carlino), si sarebbe integrato velocemente nel paese dell’Aspromonte, riuscendo a farsi apprezzare dai compaesani

Durante la telefonata del 14 Dicembre 2018, Pelle mi ha raccontato di aver avuto modo di incontrare Giovanni Carlino (Majorana) e di averlo frequentato fino al 1959, elencandomi i motivi che avrebbero spinto Majorana a un così radicale cambiamento, motivi nascosti nelle pieghe dei dissapori familiari (specialmente con la madre) dovuti alla sua "presunta" omosessualità o forse più semplicemente al desidrio di ritirarsi a vita privata che lo avrebbe convinto a terminare i suoi giorni in un luogo lontano dai riflettori ed i pettegolezzi, un luogo a misura d’uomo dopo aver conosciuto le difficoltà del mondo alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale 

Un'altra ipotesi probabile-plausibile dell'uscita di scena, potrebbe essere stata quella di aver compreso a cosa avrebbe condotto il lavoro svolto con i “Ragazzi di via Panisperna” coordinati da Enrico Fermi, Enrico Fermi un esame di coscienza che avrebbe scaturito in Majorana un forte senso di colpa dopo aver compreso la portata distruttiva che avrebbe avuto la bomba atomica che stava per essere prodotta con il suo contributo e che, ironia delle sorte, sarebbe stata lanciata su Hiroshima il 6 agosto 1945, giorno successivo al compleanno del giovane scienziato italiano.

Aurelio Pelle, sulla base della sua esperienza personale di contatti con Giovanni Carlino, e di documenti reperiti presso l'Archivio di Stato di Stato di Vibo Valentia, (di cui mi ha fatto avere copie qui sotto riprodotte), ritiene che all'interno dello stesso documento, che certifica l'unione matrimoniale tra Carlino, alias Majorana, ed una certa Immacolata Salerno, vi siano messaggi criptati, Pelle sostiene inoltre che il matrimonio fu inscenato per nascondere l' omosessualità dello scienziato e che, dopo la sua morte, avvenuta l’8 giugno 1962, conferma inoltre nel suo libro anche la cella cimiteriale dove dovrebbero esserci le spoglie di EM, traslocate da San Luca e collocate nel Cimitero Monumentale di Catania, simulando il decesso della fantomatica Immacolata Salerno

 

(copia atto integrale)

Fotoc. integr. Atto Matrimonio Copia

 

(particolare prima parte atto)

Allegato 17 Fotocopia Prima Parte Atto di Matrimonio Copia

 

(particolare seconda parte atto)

Fotoc. Atto matr. 2 parte Copia

 

Ma Aurelio Pelle non si è fermato nelle ricerche, e mi ha inviato ulteriori documenti aggiungendo altri particolari che riporto esattamente qui di seguito nei quale dice...

 

 

...Penso sia necessario integrarlo in quanto l'identificazione dello scienziato nell'orologiaio Giovanni Carlino sembrerebbe basata solo su elementi soggettivi miei, e soltanto sui documenti reperiti nell'Archivio di Stato di Vibo Valentia

  • La sua esperienza personale di contatti con Giovanni Carlino;
  • Il documento 'Atto di Matrimonio' reperito presso l'Archivio di Stato di Stato di Vibo Valentia;
  • L'opinione che all'interno dello stesso documento, vi siano messaggi criptati.

La soluzione dell'enigma è scaturita dalla scoperta di anomalie - omissioni e contraddittorietà - nei fascicoli anagrafici intestati a Carlino Giovanni e Salerno Immacolata Maria Stella nei Comuni di: Polistena, Fabrizia, Catania, Serra San Bruno, San Luca.

Tali inspiegabili ed inaudite incongruenze risultano incontrovertibili in diversi Certificati anagrafici e di Stato Civile rilasciati dai suddetti Municipi: Catania, Fabrizia, Polistena, Serra San Bruno, San Luca.

Certificati e dichiarazioni degli Ufficiali di Anagrafe-Stato Civile integralmente riprodotti, minuziosamente esaminati ed illustrati all'interno del mio libro.

Ai fini della soluzione del mistero Ettore Majorana, sono state fondamentali le grossolane irregolarità rilevate nei certificati rilasciati dal Comune di Catania, nessuno escluso, tra cui l' Estratto di Atto di Morte di Salerno Immacolata, mancante di notizie obbligatorie: il luogo di nascita (Fabrizia), lo 'stato civile' – nubile, coniugata o vedova.

Si tratta di omissioni intenzionali, fraudolente, inavvedutamente smentite dal medesimo Ufficio Anagrafe di Catania nel Certificato Storico di Residenza, laddove è correttamente specificato “nata a

Fabrizia" (sotto la copia dell'Atto di nascita)

 Certificato Estratto Atto di Nascita di Salerno Immacolata copia

L'origine dolosa della mancata indicazione del luogo di nascita è clamorosamente smascherata nel Certificato 'Estratto per riassunto di Atto di Nascita', rilasciato dal Municipio di Fabrizia, il 27/02/2018.

 

(sotto copia Atto Certificato di Residenza)

Catania Certificato Storico di residenza Salerno Immacolata rid

 

Nel certificato in questione c' è l' ANNOTAZIONE: Salerno Immacolata è morta in Catania addì 06,04,1979. Atto di Morte del Comune di Catania, Anno 1979, Parte I° Serie = N. 832.”

 

                                                                                             (sotto copia Atto di Morte)

                                                             Estratto Atto Morte Salerno Immacolata Maria Stella page 0001

 

Dal punto di vista cronologico, la compilazione dell'Atto di Morte è antecedente la comunicazione al Comune di nascita del decesso e del relativo Atto di Morte.

Nello specifico l'Ufficio Anagrafe di Catania ha agito in modo contraddittorio e sospetto...

A prescindere dalla verifica del DNA per volontà delle Autorità, la conferma della mia  tesi l'avremo dopo l'Apertura dell'Archivio Vaticano relativamente al Pontificato di Pio XII  

Pope Pius XII

 

 

 

 

Una ulteriore conferma del soggiorno dello scienziato nel Monastero La Certosa, tesi di Leonardo Sciascia suffragata in un Certificato allegato al mio libro, la desumiamo dal fatto che Giovanni Paolo II  Giovanni PAolo II nel 1984, quando visitò La Certosa, pare abbia pregato in suffragio dello scienziato Ettore Majorana. Anche Benedetto XVI si recò a Serra San Bruno. Erano informati, i Pontefici?

 

Benedetto XVI

Per comprovare la tesi sostenuta dall’ex primo cittadino di San Luca, dunque, non resta che effettuare delle analisi genetiche sul corpo e, eventualmente, un esame grafologico dei verbali anagrafici originali, oggi parte dell’Archivio Storico del Comune di Fabrizia e in grado di fare luce sulla vera identità dell’orologiaio Giovanni Carlino.Il “mistero Ettore Majorana” è dunque a un passo dalla soluzione?

È davvero possibile che l’anima tormentata di questo genio, questo “Mattia Pascal” del mondo reale, abbia trovato pace tra i monti Calabresi?

In attesa (ci auguriamo) di prossimi sviluppi, per ampliare la nostra visione su questa intricatissima vicenda che avvince i cultori ed i ricercatori di questo affascinante scienziato, possiamo leggere "Cippo 382 Alias Ettore Majorana" di Aurelio Pelle, libro che fa parte della libreria Amazon KDP Kindle, disponibile in versione on-line Kindle e cartacea.

 

 San Luca in AspromonteSan Luca

Alberto Negri

 fonti Wikipedia - Rosalba Topini settimanale Riviera - Telemia