It from Bit Diciannovesima Puntata

09/01/2019

Locandina it from bit 17 gennaio 19

 

 

Giovedì 17 Gennaio si parlerà di

"Ettore Majorana"

Vuoi fare una domanda? 

Vuoi partecipare alla diretta radio ?
Invia un whatsapp al 333 75 75 246 o una email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I Quanti la Materia l'Energia e la Coscienza

Le nuove conoscenze della Fisica del Terzo Millennio, Fisica e Medicina Quantistica al servizio del benessere del nostro Pianeta

Giovedì 17 Gennaio alle 20,30su Radio Sound
IT FROM BIT! I quanti, la materia, l’energia e la coscienza.
Le nuove conoscenze della fisica e della medicina quantistica con la partecipazione di scienziati, medici e ricercatori.


Una trasmissione realizzata in collaborazione con Spazio Tesla e il Congresso

“Acqua e Coscienza” l’interazione che guarisce

 

 

Ospiti

 

Rino Di Stefano Rino Di Stefano

Giornalista professionista in servizio presso “IL GIORNALE” di Indro Montanelli per circa trent’anni, nel 2010 ha iniziato un’inchiesta sul caso Majorana-Pelizza che prosegue ancora oggi. Venuto in possesso di lettere autografe e foto attribuite a Ettore Majorana, ha chiesto e ottenuto che tutto il materiale fosse esaminato da periti forensi i quali hanno stabilito, senza margini di dubbio, l’autenticità dell’intera documentazione. Da quel momento l’inchiesta giornalistica ha assunto una strada molto più realistica, rivelando la sopravvivenza dello scienziato scomparso nel 1938. Altre evidenze, correlate con le attività di Rolando Pelizza, hanno aperto nuove prospettive ad una storia che, per quanto documentata, appare tanto controversa quanto destabilizzante. Lo scopo di Di Stefano è quello di far verificare per via accademica la concretezza degli eventi fin qui narrati.

 

Alfredo Ravelli

 

Da giovane fece per anni il corrispondente locale per il“Giornale di Brescia”; in seguito ebbe altre esperienze giornalistiche più interessanti in una redazione di Bergamo sotto la guida del noto giornalista Mario Bertoli.

Ha insegnato matematica e fisica nei licei e in Istituti Tecnici Statale per ragionieri  oltre che in alcune Scuole Medie Statali ove ha ricoperto anche la carica di Vicepreside.ravelli

Ha studiato teologia e negli stessi anni è stato Vicedirettore del prestigioso Collegio Convitto “Cesare Arici”, e poi del Collegio Vescovile “San Giorgio” in Brescia.

Ha avuto varie esperienze imprenditoriali, sia nel settore dei prodotti chimici, come nella ricerca di nuove tecnologie nello smaltimento ecologico dei rifiuti.

Ha passato alcuni anni a Montalto di Castro, come membro di un CdA, coordinando i lavori di quasi  500 ferraioli nella costruzione della ex erigenda Centrale Nucleare

Nel 1989 ha fondato e guidato per i primi anni l’ “Arethusa Consorzio di ricerca e sviluppo srl”, società leader nel settore dei beni e servizi nell’ambito della Conservazione, Catalogazione e Fruizione dei Beni Culturali e Ambientali e con essa ha dato nuova vita al Parco Archeologico di Vulci costituendo fra l'altro anche qualificati laboratori in cui hanno trovato occupazione oltre 100 addetti.

Coetaneo e legato da un vincolo di parentela con Rolando Pelizza, a partire dagli anni '80 e per quasi 40 anni ( e questa è stata e ritiene essere la sua "missione" ) ha raccolto la testimonianza biografica di Pelizza e ricercato documenti e testimonianze a supporto di quanto poi pubblicato al riguardo.

 

 

Giorgio Mentegari

nato nel 1971 a Pavia, ha studiato informatica e telecomunicazioni, lavorando, dopo gli studi universitari, in Italtel.

Dal 1998 lavora in proprio nel settore della stampa. La sua azienda ha un network di centri stampa diffusi in tutta Italia a marchio "DOT Design & Print", egli si occupa dello sviluppo dei nuovi centri e segue la parte editoriale dell'azienda.

Ha avuto modo di conoscere le vicende di Rolando Pelizza, e proprio come editore ha curato i tre libri di Alfredo Ravelli su queste vicissitudini.

 

 

 

Presentano Rita Nigrelli, Laura Groppi e Alberto Negri

Vuoi fare una domanda? 
Invia un whatsapp al 333 75 75 246 o una email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici anche su facebook

Per ascoltare la trasmisssione: http://www.radiosound95.it/come-ascoltarci/

RADIO SOUND 95