Gli Ufo del Pentagono

Locandina Congresso cun Roma 2018 min

 

 

Un congresso magistralmente realizzato dal Centro Ufologico Nazionale, che apre una strada per una nuova era di comunicazioni di massa, certamente un percorso irto e non privo di difficoltà, dove l'Italia, le associazioni del settore esobiologico ed i suoi ricercatori seri-preparati e ben supportati, giocheranno un ruolo di spessore nel panorama Ufologico Mondiale 

 

 

Il nostro staff ha realizzato il video completo della conferenza (disponibile a breve) ed alcune interviste con gli organizzatori e personaggi di spicco; si sono invece sottratti alle telecamere i due protagonisti, l’ex Blink 182 Tom De Longe e l’ex Manager CIA e Pentagono Luis Elizondo, per motivi di “mancanza di tempo”…peccato

 

 

 Tom De Longe ai microfoni poco prima dell'inizio lavori

Tom De Longe rid

 

Prepariamoci a nuove informazioni che verranno via via desecretate, senza la pretesa di sconvolgenti cambiamenti, quello che ufficialmente verrà divulgato (ricordiamoci) è ciò che si potrà sapere... e questo è stato più volte ribadito durante il simposio dall' Ex Manager CIA e Capo del progetto AAITP del PENTAGONO Luis Elizondo

 

                                                                     Luis Elizondo con Laura Groppi e Alberto Negri

Luis Elizondo rid

 

 

 

Intanto iniziamo con una nuova sigla UAP (Unidentified Aerial Phenomena) con questa “mossa” i  militari americani hanno effettuato un restyling dell’acronimo UFO, sigla che andrà in "pensione" dopo 50 anni di onorato servizio, lasciando spazio alla nuova UAP dando un tono più scientifico, ad un fenomeno che è già di per sé scientifico, parliamo di una scienza che tra poco conosceremo più apertamente ovvero la Fisica del Terzo Millennio quella che noi di Spazio Tesla abbiamo coniato come la “Fisica di Star Trek"

 

 QUI' si può trovare l'articolo del New York Times che parla del programma del Pentagnono AAITP e un video che mostra un incontro del 2004 vicino a San Diego tra due aerei da combattimento della Marina F / A-18F e un oggetto sconosciuto. Il documento è stato rilasciato dal Advanced Aerospace Threat Identification Program del Dipartimento della Difesa Americano

L'oggetto catturato dal display FLIR dell' F18, sfida le leggi della nostra fisica conosciuta, effettuando una manovra "diversiva" con un'accelerazione pari a 200 G, oggi gli aeromobili terrestri (conosciuti) più avanzati da combattimento, possono arrivare ad un massimo di 9 G, spingendosi oltre (cosa impensabile) subentrerebbero danni fisici letali al pilota e la distruzione strutturale dell'aeromobile

Alberto Negri

 

 Le Interviste di Spazio Tesla

 testi di Laura Groppi - riprese Roberto Rastellini