Siamo ad una svolta nella realtà degli Ufo

ufo extraterrestri psicologia sociologia

Alberto Negri 2022 di Alberto Negri

 

Siamo ad una svolta nella realtà degli UFO (Unidentified Flying Object) che già da alcuni anni vengono definiti con l’acronimo UAP (Unidentified Aerial Phenomena); definizioni a parte, abbiamo avuto testimonianze di avvistamenti nel corso degli anni, negli anni Trenta, il Fascismo li chiamava 'veicoli non convenzionali' ed esistono documenti autentici che lo confermano così com’è emerso che vi era un dipartimento specifico denominato RS33 di cui ne era responsabile Guglielmo Marconi.

ufo ovni seconda guerra mondialeDurante i conflitti bellici degli ultimi cento anni (se ne parla dalla 1^ Guerra Mondiale) si è potuto evincere che gli oggetti tecnologici ed intelligenti avvistati non sono stati costruiti da alcuna nazione della terra, si è assistito a dichiarazioni da parte di esponenti del Pentagono, non da ultimo la portavoce, avrebbe annunciato la desecretazione di diversi documenti già dallo scorso 31 ottobre 2022.

E’ quindi arrivato il momento in cui non è più possibile tener nascosto le verità che in certi ambienti di ricerca si conoscono da anni.

Ormai anche la scienza così detta “ufficiale” si sta spingendo ben oltre, lo fa in punta di piedi cercando di entrare nelle menti delle persone in modo soft al fine di non far prendere subito una reale presa di coscienza sul fenomeno.

Perché questo avviene così in sordina? forse perché l’umanità si renderebbe conto di essere stata presa in giro? Perché la società media non sarebbe in grado di accettare una tale verità?

E’ difficile dare una risposta, certo è che ogni giorno arrivano conferme precise a quanto già nel mondo degli studi sugli UFO veniva detto da tempo, ossia che il fenomeno è reale, esiste ed ormai sta per essere dichiarato in ogni settore ed ambito.

Sappiamo con certezza che il CUN (Centro Ufologico Nazionale) ha oltre 13 mila casi osservati in Italia, ed altri enti di ricerca in tal senso, ne hanno innumerevoli in tutto il nostro Pianeta.

E’ arduo ipotizzare cosa possa celarsi dietro a tali manifestazioni, sia in termini tecnologici sia in termini politici e di “governance”, perché tenere nascosta tale verità? Siamo certi fino in fondo che verrà svelata o forse si inventeranno una altra copertura per offuscare la realtà "allungando il brodo"?

John Kirby da AgenpentLo stesso Pentagono, tramite il suo portavoce John Kirby (a sx) nel giugno 2021 ha dichiarato l’avvistamento di oltre 140 oggetti volanti non identificati e l’istituzione di un nuovo Ufficio l’AARO, dedicato allo studio di questi fenomeni, una realtà istituzionale figlia di Commissioni/Programmi Ministeriali ecc… istituiti a partire dagli anni ’60 con la Commissione Condon, per arrivare al super programma segreto AAITP operativo dal 2007 al 2012, realtà governative costate ai contribuenti americani miliardi di dollari; si pensi che la mastodontica legge di bilancio NDAA da 840 miliardi di dollari, che stabilisce la politica di difesa degli Stati Uniti ha destinato fondi cospicui destinati al Pentagono per il capitolo UFO/UAP ed anche la NASA dall’ottobre 2022 ha avviato un proprio programma di ricerca per spiegare la provenienza e la natura di questi oggetti.

In buona sostanza gli UFO sono diventati un argomento caldo a Washington, passando dall'essere liquidati come una teoria delLuis Elizondo da Your Center Valley complotto marginale e ferocemente ridicolizzati ad un serio dibattito sulla sicurezza nazionale.  La teoria extraterrestre ha quindi ormai una porta spalancata a livello istituzionale ed ufficiale, ipotizzando attività aliena dietro a tali manifestazioni acclarate, un programma di monitoraggio concreto annunciato a suo tempo  nell’ottobre 2018 a Roma dal Generale Luis Elizondo già a capo del programma AAITP durante la conferenza organizzata dal CUN “Gli Ufo del Pentagono”, in un passaggio sulle attività di ricerca del programma super segreto, rispondendo alle domande dei giornalisti presenti alla conferenza in merito alla natura e provenienza di questi oggetti non identificati, Elizondo ha affermato a noi non interessa da dove provengano…a noi interessa che non siano un pericolo per la sicurezza nazionale Usa e degli stati alleati

Ora che apparentemente questa realtà è stata svelata si aprono altre prospettive, ovvero come pensare ad una interazione con tale attività aliena? Bisognerà attrezzarsi per posizionarsi allo stesso livello di questa intelligenza extra- terrena?

Ci sono già istituzioni od organi che sanno già come interagire con queste ipotetiche razze Aliene? Ma saranno poi pericolosi?

I quesiti restano aperti ma ormai sarebbe anacronistico non indagare e documentarsi al meglio su tali obiettività che abbiamo visto, anche se in chiave romanzata, in molte pellicole cinematografiche, partendo da Contact per arrivare negli ultimi anni ad Arrival ed Interstellar.

Ci vuole comunque molto tatto nell’affrontare in termini generali l'argomento Ufo/Uap, perché una tale scoperta dichiarata ormai verità, sarebbe comunque esplosiva ancora oggi e porterebbe ad una moltitudine di cambiamenti.

Sarà poi possibile ipotizzare come possa essere la vita di una civiltà aliena? Ogni settore del nostro vivere ne subirebbe un impatto. Sono domande che si rimbalzano negli anni fin dai tempi degli antichi filosofi greci.

Democrito

Democrito stesso postulò che se la natura è uniforme, e se gli atomi possono associarsi in combinazioni particolari per costituire la Terra, a sua volta popolata da piante e animali, allora possono disGiordano_Bruno.jpgporsi in modo analogo anche in altre parti del cosmo, più tardi nel 1584 Giordano Bruno pagò con la vita per aver espresso il concetto                    "De l'infinito, universo e mondi"